GOLDEN KEY from ERIC WOOLFSON SINGS THE ALAN PARSONS PROJECT THAT NEVER WAS (2009)

Logo_tributo_Woolfson_468x88Ultimo brano (forse), in rassegna tra quelli scritti e/o cantati da Eric Woolfson. La scelta stavolta cade su un brano (Golden key) estratto dall’album Eric Woolfson sings The Alan Parsons Project That Never Was (2009), che è stato l’ultimo pubblicato dall’artista scomparso il 2 dicembre 2009.

Copertina dell’ultimo album di Eric Woolfson,”That Never Was” © 2009, per gentile concessione

 

Estratto dal sito http://www.ericwoolfsonmusic.com:

<< “Per me (è Eric Woolfson che scrive, n.d.a.), questa canzone , che ho scritto per il mio musical GAMBLER, è stato un evidente follow-up a ‘Don’t Answer Me‘ contenuto nell’album di Alan Parsons Project  “Ammonia Avenue“. Questa registrazione è stata fatta nel mio studio nel Kent lavorando con ingegnere di registrazione Haydn Bendall. L’orchestra Filarmonica Ceca è stata aggiunta a Praga, con un arrangiamento di Gavin Greenaway. “>>
<<“To me, this song (which I wrote for my musical GAMBLER), was an obvious follow-up to ‘Don’t Answer Me’ on the Ammonia Avenue APP album. This recording was made at my studio in Kent working with recording engineer Haydn Bendall. The Czech Philharmonic orchestra was added in Prague, with an arrangement by Gavin Greenaway.”>>

 

Golden key
Lead vocal: Eric Woolfson
track 1 –  4:47

When I was born
No silver spoon in my hand
No trumpet blew
No bells rang out in the land
Nobody said life would be easy
Nobody promised me an island in the sun
(Sun, sun, sun)

For all my life
I’ve walked as tall as I can
Among the crowd
A small invisible man
I wasn’t born to be a hero
I have to make the dream become reality
I know that somewhere there must be

A golden key
And a reason to believe
There is freedom in the air
And it’s easier to breathe

A golden key
That will open any door
And the truth that lies within
Is no secret anymore

I fill my shoes
And walk wherever they go
A man of straw
For every wind that may blow
I have to take control of my life
I want the world to see
A different side of me
Unlock these chains and set me free

A golden key
To a castle in the air
And a heaven here on earth
Will be waiting for me there

A golden key
To the place I want to be
On an island in the sun
And the hero would be me

Don’t want to live my life in silence
One taste of paradise
Is all there has to be
(All there has to be)
All there has to be
(All there has to be)
Set me free

A golden key
To a castle in the air
And a heaven here on earth
Will be waiting for me there

A golden key
And my life would be complete
With a crown upon my head
And the whole world at my feet

The Golden Key

All music & lyrics – Eric Woolfson
Produced by Eric Woolfson
Engineered by Austin Ince & Haydn Bendall
Published by Woolfsongs Ltd
(p) & © Woolfsongs Ltd 2008
Administered in the UK & Ireland by Woolfsongs Ltd (MCPS)
Administered rest of the world (Rolf Budde Musikverlag Gmbh)
All Rights Reserved

 

Traduzione in Italiano
di Marco Grasso

“La chiave dorata”

Quando sono nato
Non vivevo negli agi*
Nessuna tromba squillò
Nessuna campana risuonò nel paese
Nessuno disse che la vita sarebbe stata semplice
Nessuno mi promise un’isola al sole
(Un’isola al sole)

 

Per tutta la mia vita
Ho camminato a testa alta
In mezzo alla folla
Un piccolo uomo invisibile
Non sono nato per essere un eroe
Devo far si che i sogni diventino realtà
So che da qualche parte esiste

Una chiave dorata
Dammi un motivo per credere
C’è libertà nell’aria
Ed è più semplice respirare
Una chiave dorata
Che apra ogni porta
E la verità che si cela dentro
Non sia più segreta

Calzerò le mie scarpe
E camminerò ovunque esse mi portino
Un uomo di paglia
Per ogni vento che possa soffiare
Devo prendere il controllo della mia vita
Voglio che il mondo veda
Un aspetto diverso di me
Sciogliere queste catene e rendermi libero

La chiave dorata
Per un castello nel cielo
E un paradiso qui in terra
Mi attenderà proprio lì

Una chiave dorata
Verso il luogo dove voglio essere
Su un’isola al sole
E l’eroe sarò io

Non voglio vivere la mia vita in silenzio
Un assaggio di paradiso
E’ tutto ciò che deve essere
(tutto ciò che deve essere)
Tutto ciò che deve essere
(tutto ciò che deve essere)
Rendimi libero

Una chiave dorata
Per un castello nel cielo
E un paradiso qui in terra
Che mi attenda proprio lì

Una chiave dorata
E la mia vita sarà compiuta
Con una corona sulla mia testa
E tutto il mondo ai miei piedi

La chiave dorata

nota bene: *No silver spoon in my hand è una frase idiomatica che significa genericamente “Non vivere negli agi” o “Non essere benestante”.

ENGLISH VERSION OF INTRODUCTION AND COMMENTS

Last song (maybe), browse among the written and / or sung by Eric Woolfson. The choice this time falls on a track (Golden Key) from the album Eric Woolfson sings The Alan Parsons Project That Never Was (2009), which was the last one released by the artist who died on December 2, 2009.

Extract from http://www.ericwoolfsonmusic.com:

<<“To me, this song (which I wrote for my musical GAMBLER), was an obvious follow-up to ‘Don’t Answer Me’ on the Ammonia Avenue APP album. This recording was made at my studio in Kent working with recording engineer Haydn Bendall. The Czech Philharmonic orchestra was added in Prague, with an arrangement by Gavin Greenaway.”>>



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi