COMICS TRIBUTE 43 – SUPERMAN

Dopo tantissimi mesi (eravamo nel mese di giugno del 2013), il nostro amico Carlo propose un nuovo comic tribute: un intervento su Superman, l’archetipo di tutti gli eroi in calzamaglia (che sono stati inventati da quel lontano  anno 1938 in poi), nel mese in cui ricorreva il suo 75° compleanno e a due giorni dall’uscita, nelle sale cinematografiche italiane, di un nuovo film a lui dedicato. Di film dedicati all’eroe di Jerry Siegel e Joe Shuster, ne sono seguiti altri due anche se con risultati alterni.

Questo Comics tribute fu il 51° ed ultimo scritto da Carlo, che poi morì la notte tra il 29 ed il 30 ottobre 2013
M.B.
09-08-2016

Superman, un compleanno storico
di Carlo Scaringi

(riproposta. prima pubblicazione 18-06-2013)

Superman è arrivato sulla Terra nel giugno del 1938 e in questi 75 anni ha compiuto imprese mirabolanti, narrate in oltre 20 mila strisce e migliaia di tavole apparse sugli albi di tutto il mondo. Ha vissuto avventure di ogni genere, si è scontrato e ha sconfitto nemici terribili, ha svelato la sua identità segreta, è morto, è rinato, è stato lasciato da Lois Lane, che poi ha sposato, insomma ha avuto una vita spericolata. Per raccontarla ci vuole un vero e proprio dizionario che dalla A alla Z ne propone momenti e personaggi significativi.

2009-11-11_sa_talbot
Omaggio di Bryan Talbot , dedicato a Superman. © degli aventi diritti

A come Action Comics – Nel giugno 1938 questa rivista di fumetti pubblica la prima avventura di Superman. L’immagine di un bambino che solleva un’automobile campeggia in copertina, prima di infinite imprese del futuro supereroe, che nei numeri seguenti verrà collocato nelle pagine interne. Ma il pubblico vuole leggere solo le sue avventure, decretando un successo che dura da tre quarti di secolo. Quel primo numero vale ormai più del mitico cent di Paperone ed è introvabile.

B come Batman – Nato un anno dopo, è come Superman provvisto di una doppia identità e ha spesso collaborato con lui. Il loro primo incontro risale al 1952 quando, come anonimi signori Kent e Wayne stanno per imbarcarsi per una crociera. Sul molo scoppia un incendio e i due si ritirano in cabina, ma i bagliori delle fiamme svelano che stanno indossando le loro tute da lavoro, per intervenire tempestivamente.

C come Clark Kent – E’ il nome con cui lavora al Daily Planet come impacciato cronista che giunge sempre tardi sull’avvenimento, specialmente se vi è implicato Superman.

D come Daily Planet – E’ il quotidiano di Metropolis, la città dove lavora Clark Kent. Le vendite vanno bene, tanto che l’editore comprerà una stazione televisiva, con Kent ingaggiato come telecronista.

E come Ercole – Quando, tanti anni fa, Superman arrivò sulla Terra, ancora in fasce, stupì tutti per la sua forza straordinaria, tanto che il personale dell’orfanotrofio dove era stato accolto prima di venir adottato dai coniugi Kent, diceva: “Non abbiamo mai visto tanta forza, da grande sarà un Ercole”.

F come Fortezza della Solitudine – E’ il rifugio segreto fra i ghiacci dell’Artico dove Superman conserva trofei, ricordi e cimeli del passato.

G come guerra – Durante il secondo conflitto mondiale, gli eroi di carta vennero arruolati per combattere contro il nazismo. Nel 1942 Superman tenne uno storico discorso dinanzi al Congresso a Washington mettendo i suoi superpoteri al servizio della democrazia.

H come Gene Hackman – In quattro film girati tra il 1978 e il 1987 questo attore impersona Lex Luthor, uno dei maggiori nemici di Superman. E’ uno scienziato criminale che tenta con ogni mezzo, sempre illegale, di conquistare la Terra. Ma non ci riuscirà.

I come Italia – In Italia Superman è giunto nel dopoguerra, dopo una fugace apparizione sul n. 316, gennaio 1940, dell’Audace col nome di Ciclone. Per lungo tempo negli albi editi da Mondadori venne chiamato Nembo Kid.

J come Jor El – E’ il nome del padre di Supeman, uno scienziato che vedendo il suo pianeta Krypton prossimo a esplodere, spedì il suo figlioletto sulla Terra a bordo di una minuscola astronave.

K come Sam Katzman – Fu il primo produttore per la Columbia Pictures di due cicli di 15 brevi film girati nel 1948 e 1950. Protagonisti Kirk Alyn e Noel Neill nei ruoli di Superman e Lois. Nel film girato nel 1978 da Richard Donner su soggetto di Mario Puzo erano i genitori di Lois Lane.

L come Lois Lane – E’ forse la più famosa eterna fidanzata di carta, poi moglie più o meno felice. Ha lavorato a lungo accanto a Clark Kent, sognando invece Superman, senza sapere (o quasi) di averlo sempre vicino al Daily Planet. Curiosamente altre donne amiche di Superman hanno nomi e cognomi che iniziano sempre con la lettera L, da Lara Lang che compare solo per fare ingelosire Lois, a Lori Lemaris sirena venuta da Atlantide, da Lyrica Lloyd, attricetta in un film in cui Kent interpreta l’Uomo d’Acciaio a Lyra Lerrol, star televisiva di Krypton, dove Superman si è recato una volta.

M come Mxyztpik – Dietro questo assurdo nome c’è un buffo folletto che dispone di superpoteri che ogni tanto mettono in difficoltà il nostro eroe.

N come Nemici – Sono tanti e naturalmente agguerriti, da  Brainiac, un pirata spaziale che rimpiccolisce intere città e le chiude in bottiglia, a Bizarro che duplica cose e persone, all’Enigmista e al Giocattolaio, che ritroviamo anche in alcune storie di Batman.

O come Jimmy Olsen – E’ il giornalista più giovane del Daily Planet, va sempre dietro a Superman e ogni tanto lo mette nei guai.

P come il Parassita – Altro nemico classico, colpito da radiazioni atomiche deve assorbire energia vitale da altre persone, compreso Superman.

Q come Quattro – Tanti sono i kolossal girati in un decennio, dal 1978 al 1987, ma solo il primo è passato alla storia. Poi la serie si è interrotta prima di essere ripresa con l’Uomo d’Acciaio di prossima programmazione.

R come Christopher Reeve – E’ il protagonista dei quattro film ricordati,  voleva rifiutare il quinto per evitare di ripetere l’errore del quasi omonimo George Reeves che negli anni Cinquanta dopo aver interpretato 104 telefilm e tre film non fu capace di uscire dallo spirito del personaggio, cadde in depressione e si uccise. Altrettanto drammatica la fine di Reeve, paralizzato dopo una caduta da cavallo e poi morto ancor giovane.

S come Jerry Siegel e Joe Shuster – Nel 1938 erano due studenti di 24 anni che da tempo cercavano invano un editore. Quando lo trovarono, la DC Comics, Siegel e il suo amico disegnatore cedettero i diritti in cambio di un vitalizio che sembrava sostanzioso, ma che gli permise solo di vivere in onorata povertà.

T come Tallone d’Achille – Se il mitico eroe omerico aveva il suo punto debole nel tallone, Superman era vulnerabile solo  ai raggi della kryptonite, un raro minerale proveniente dal suo pianeta d’origine, che gli annullava i superpoteri.

U come Uomo d’Acciaio – E’ il soprannome più popolare e ovvio per chi  non viene scalfito dalle pallottole, assorbe i pugni come carezze e soffia via le bombe come bolle di sapone.

V come Volare – E’ uno dei superpoteri di questo eroe che sfreccia nel cielo più rapido della luce e oltre, a una velocità che lo rende invisibile all’occhio umano.

W come Perry White – E’ il direttore del Daily Planet, burbero ma in fondo buono: si arrabbia con Clark Kent e vorrebbe tanto avere un cronista come Superman.

X come Ics – E’ il simbolo dell’incognita, del mistero, come l’identità segreta di Superman, che però da tempo non è più un mistero.

Y come Yuppie – Per alcuni anni indicava un modo di comportarsi e di vestire, che il disegnatore John Byrne adottò in varie storie anni Ottanta, in uno dei tanti tentativi fatti periodicamente per rivitalizzare un personaggio antico e moderno a un tempo.

Z come Zorro – Un altro celebre eroe dell’immaginario con una doppia identità. Ma a differenza di Superman che si guadagna la vita facendo il cronista, Zorro è un annoiato e sfaccendato aristocratico che si diverte solo quando infila la mascherina e il mantello nero di Zorro.

Immagini e marchi registrati sono © dei rispettivi autori e degli aventi diritto
e vengono utilizzati esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi