LEGGENDO UN FUMETTO 2017: ANCHE PER IL QUARTO ANNO CE L’ABBIAMO FATTA!

Per chi sia stato frastornato dalle terribili notizie che sono arrivate da Manchester, ricordo che ieri (23 maggio 2017) ricorreva il venticinquesimo anniversario della strage di Capaci, dell’uccisione di Giovanni Falcone!

Quando noi di Fumettomania proponiamo il  progetto LEGGENDO UN FUMETTO alle scuole barcellonesi, inserendo anche i temi della legalità e dell’educazione alla giustizia, facciamo memoria delle morti di mafia, da Peppino impastato a Giovanni Falcone, da Dalla Chiesa a Borsellino, e delle altre centinaia e centinaia di  vittime; ed affrontiamo questo doloroso ed impegnativo argomento utilizzando il ‘media’ che conosciamo meglio: la nona arte, il fumetto anche nota come arte sequenziale, un arte semplice che ha bisogno solo di una matita, di un foglio, di un po’ di china e di tanta fantasia.

LEGGENDO UN FUMETTO 2017
un resoconto alternativo

LA MOSTRA

Quest’anno la mostra finale del progetto didattico-culturale (realizzato da febbraio ad aprile, negli istituti Comprensivi “Bastiano Genovese” e “Carlo Stagno D’Alcontres”) è stata allestita, dall’11 al 21 maggio a Barcellona Pozzo di Gotto, presso i locali della Ex Pescheria in via Longo, molto nota per la movida notturna del fine settimana,  con oltre cinquanta le tavole a fumetti di Lelio Bonaccorso, di cui 22 opere originali e ben 40 tavole mai esposte nelle edizioni precedenti del nostro progetto (2014-2015 e 2016).
Nel centro della sala cabbiamo sistemato quattro nostri pannelli con i 13 cartelloni realizzati dalle 10 classi che hanno partecipato al progetto, alcuni dei qualci molto belli;  l’esposizione, infine, si concludeva con 6/7 immagini inedite tratte dal prossimo nuovo libro dell’autore messinese: Sinai in uscita a fine giugno per Beccogiallo,  non era insomma la ‘solita’ mostra.
L’edizione di quest’anno, inoltre, ha presentato molte criticità, con una serie di imprevisti e difficoltà continue (oltre quelle legate anche alle mie condizioni di salute), fino all’ultimo istante e che hanno reso più complicata anche la preparazione della mostra.

Per i motivi sopradescritti è stato avvilente, per me e per coloro che hanno collaborato, che la stessa mostra abbia avuto metà dei visitatori dell’anno scorso.
Troppe assenze e troppa indifferenza!


ASSENTI

Sono mancati: le classi di studenti di alcuni Istituti scolastici barcellonesi (che anche se non avevano aderito al progetto sono stati regolarmente invitati), un bel gruppo di amici vicini e lontani che si complimentano per i nostri progetti (di persona e/o sui social) e poi non sono venuti ne a visitare la mostra, ne ad uno dei 3 incontri con Lelio Bonaccorso, disegnatore di fumetti di caratura internazionale; non abbiamo visto neanche un rappresentante della Consulta Giovanile (per la quarta volta in 4 anni) e, tralasciando le persone che intendono fare cultura nella nostra città  (alle quali magari il fumetto non interessa)l, non abbiamo visto neanche i genitori dei bambini che hanno partecipato al progetto, fosse solo per gratiicare il proprio figlio/a ch ha parteciapto alla realizzazione  di un cartellone.
Probabilmente la Sala alla Ex Pescheria non ha, almeno di pomeriggio, la visibilità che noi speravamo, al contrario della Sala espositiva presso il Seme D’arancia, ma non credo che sia solo questo.

Nonostante tutte le cose negative accadute, siamo del parere che la nostra piccola comunità ha “fame”  di nuovi progetti, e di nuovi progetti culturali, per confrontarsi con i vari aspetti dell’Arte e per Conoscere; senza una vera conoscenza le nuove generazioni, infatti, rischiano di crescere “schiavi” dei Potenti, indifferenti ed ignoranti …

PRESENTI

Nonostante tutte le difficolta e gli imprevisti, siamo, comunque, contenti di coloro che la mostra, invece, l’hanno vista ed apprezzata; degli studenti che hanno dialogato con il disegnatore messinese e che hanno ricevuto sia l’attestato di partecipazione, sia alcuni manga in omaggio ; dei Dirigenti scolastici che hanno fatto aderire i lori istituti scolastici al nostro progetto, nonostante il piccolo rimborso previsto a copertura delle spese vive che questo tipo di progettualità comporta; dell’Assessore alla cultura dott.ssa Ilenia Torre che ha trovato tempo e modo per venire alla mostra; della stampa che ha scritto di noi; dell’associazione culturale Khildren of Ink che, in maniera appassionata, durante i tre mesi di incontri nelle scuole ha approfondito il tema da noi proposto parlando di manga e di anime agli studenti; ed infine dei  soci che hanno aiutato ad allestire e a smontare la mostra e di coloro che silenziosamente sostengono i nostri attuali progetti.

ALTRE COSE FATTE A MAGGIO

Nello stesso mese di maggio, inoltre, il sottoscritto è stato coinvolto anche dall’Associazione culturale Fuochi di Valyria nell’organizzazione di uno spazio artisti per la seconda edizione del Corolla Games&Comics, lo scorso 13 e 14 maggio.
Come ho scritto sui social:

Quest’anno scegliendo un fine settimana splendido, l’evento Corolla Games&Comics si è ripetuto, puntando sull’efficiente apporto dell’Associazione culturale Fuochi di Valyria, e sui primi ospiti di una certa caratura: Lelio Bonaccorso (disegnatore di fumetti messinese di fama nazionale ed internazionale), autore del magnifico manifesto, e la bellissima Giorgia cosplay, quale presentatrice (insieme al bravo Emanuele Brigandì) del contest più atteso dell’evento, quello dei cosplayer.
Anche Fumettomania è stata protagonista di questa nuova edizione, riuscendo a proporre, attorno a Lelio Bonaccorso​ una squadra di artisti inedita e molto interessante.

Per un maggiore  approfondimento si rimanda all’articolo visualizzato sotto:

DUE GIORNI FUMETTI, COSPLAY E GIOCHI AL PARCO COMMERCIALE COROLLA, a MILAZZO

Ed il prossimo 27-28 maggio saremo di nuovo al Parco Corolla (svincolo di Milazzo, autostrada Me-PA) per una Fiera Del Libro che si preannuncia interessante con uno nuovo spazio dove accoglieremo 4 fumettisti-illustratori di Palermo, gli scrittori Nino Genovese e Carmelo Maimone, l’illustratore Maurizo Gemelli, e con la gradita presenza anche del fumettista Lelio Bonaccorso; insieme a lui domenuca 28 maggio faremo un’incontro con il prof. Salvo Vitale, amico fraterno di Peppino Impastato.

Al termine di questo intenso mese di maggio quali devono essere, nei prossimi mesi, i presupposti che dovranno animare le nostre energie, e i nostri sforzi economici, per avviare nella nostra città la struttura della Biblioteca-Mediateca del Fumetto?

L’indifferenza e l’assenza di molti alla mostra, oppure la presenza e l’apprezzamento di chi è venuto alla mostra di Barcellona P.G., ed al Corolla Games&Comics?

Quest’estate avrò, ed avremo, molto da riflettere prima di organizzare i nuovi progetti dell’anno prossimo.

Mario Benenati
Fondatore nel 1990 e Presidente dal 2016 dell’ass. culturale Fumettomania Factory

RASSEGNA STAMPA

Per leggersi un resoconto della mostra e degli incontri vi rimando all’articolo ed all’intervista di 24live.it, basta digitare:

Ottima riuscita di “Leggendo un Fumetto”: le interviste a Mario Benenati e Lelio Bonaccorso

Mentre per vedere il video dell’inaugurazione della mostra, l’11maggio 2017, c’è il videoclip di OraWebTv. Buona visione

#VideoReport Barcellona PG. Mostra progetto per le scuole "Leg…

#VideoReport Barcellona PG. Mostra progetto per le scuole "Leggendo un Fumetto"Si apre la mostra a conclusione del progetto per le scuole "Leggendo un Fumetto " a cura di Mario Benenati, Presidente dell'Associazione culturale FumettoMania Factory. Esposte le Opere di Lelio Bonaccorso, fumettista conosciuto per molte sue opere a tematica sociale come la mafia e l'immigrazione.

Geplaatst door OraWebTv op donderdag 11 mei 2017

 

ALTRE FOTOGRAFIE
DELLA MOSTRA E DEGLI INCONTRI
REALIZZATI TRA L’11 ED IL 21 MAGGIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi