IN VIAGGIO CON FUMETTOMANIA: DA “IL MAGGIO DEI LIBRI” AD “ETNA COMICS” – prima parte

Premessa

L’associazione culturale FUMETTOMANIA, ed il sottoscritto, hanno vissuto un mese di maggio straordinario ed intenso. I vari impegni che si sono susseguiti, 4 in tutto, ci hanno permesso di avere tante soddisfazioni ed emozioni. Ripercorriamo questi eventi.

11-21 MAGGIO: LA MOSTRA DEDICATA A LELIO BONACCORSO

Abbiamo concluso il progetto “Leggendo un Fumetto” con una mostra molto bella, dedicata al disegnatore Lelio Bonaccorso, costituita da circa 50 opere (quelle originali erano 22), delle quali 40 mai viste nella nostra città; e con tre incontri con l’autore messinese.
Il progetto di quest’anno, ha coinvolto due istituti scolastici comprensivi barcellonesi, dieci classi studenti, ed un totale di circa 350 visitatori finali della mostra.

Degli aspetti positivi e di quelli negativi della mostra ho già scritto in questo post.

13-14 MAGGIO: COROLLA GAMES&COMICS

Mentre a Barcellona P.G. si svolgeva la mostra conclusiva del progetto “Leggendo un Fumetto”, al vicino Parco Corolla, siamo stati presenti alla seconda edizione del Corolla Games&Comics (12 e 13 maggio). Qui, al contrario di Barcellona P.G., c’è stata una gran folla di visitatori e siamo riusciti ad ospitare numrosi artisti della provincia nel nostro spazio (grazie all’organizzazione ed alla logistica dell’Ass. “Fuochi di Valyria”), i quali hanno aumentato la qualità di un evento già magnifico.
Per chi vuole approfondire si legga quest’altro articolo.

Fine premessa


E’ stata però nell’ultima settimana di maggio, sempre al Parco Corolla che ho, ed abbiamo, vissuto uno dei momenti più belli ed emozionanti dell’anno, durante la prima edizione (o edizione zero come l’ha chiamata il Direttore del Parco Corolla, dott. Santi Grillo) della:

FIERA DEL LIBRO – 27-28 MAGGIO

Nell’articolato spazio, più o meno simile a quello dell’evento di due settimane addietro, una serie di librerie di Milazzo e di Messina, qualche editore locale e noi di Fumettomania, abbiamo cercato di incuriosire ed attirare l’abituale pubblico del Parco Corolla, a sfogliare e, magari, acquistare dei libri. Il nostro apporto è stato quello di animare uno spazio che accogliesse narattiva e fumetti, ed ecco che accanto a Nino Genovese, un giovane scrittore barcellonese, e a Carmelo Maimone, altro scrittore e poeta barcellonese, c’era uno straripante Lelio Bonaccorso, che ha autografato decine di volumi di Peppino Impastato, oppure un illustratore incredibile qual’è Maurizio Gemelli e la domenica addirittura un quartetto di disegnatori palermitani: Dario “Dartav” Tavormina, Giuseppe “G.O.” Orlando, Salvatore “Save” Spanò-Greco, Marco “Gerry” Gerratana (uno più talentuoso dell’altro), riuniti in un collettivo chiamato 4inkstains. Bravi tutti, un grosso ringraziamento da parte di Fumettomania ad ognuno di loro, ed un altro ringraziamento ad Angela, aDomenico Alesci e a Antonio Furmari che hanno aiutato a gestire lo spazio di Fumettomania!

E poi c’è stato l’incontro di Domenica 28 maggio, con Salvo Vitale, Faro di Maggio e con Lelio Bonaccorso; ognuno ha portato la sua testimonianza, io ho iniziato ha parlare con “un nodo alla gola”, dopo la slide con le immagini storiche di Peppino, di Salvo e Faro; la loro testimonianza è stata gigantesca perché loro due hanno vissuto accanto a Peppino Impastato, hanno combattuto e sofferto insieme a lui e con lui; e dopo la sua morte hanno portato avanti le sue idee, parlando della verita, dei fatti, non delle menzogne diffuse da coloro che volevano insabbiare tutto.

Tutta l’attezione della mattinata si è catalizzata su di loro!
Alla presenza di un pubblico numeroso proveniente da Messina, Milazzo, San Pier Niceto, Rometta, Villafranca, ed anche dalla vicina Barcellona P.G.,  emozioni e riflessioni si sono sovrapposte, ascoltando Salvo e Faro per circa due ore.
E’ stato un incontro che, a parere del sottoscritto, ha veramente lasciato un segno indelebile nel cuore  e nei pensieri dei presenti, in particolare nel gruppo di bambini (una classe intera della scuola elementare di San Pier Niceto). Come ho scritto in un altro post, è stato un bellissimo regalo per il mio compleanno. Grazie a Salvo, a Faro e a Santi Grillo.

La fiera è andata ababstanza bene, per essere la prima volta che veniva realizzata. L’accoppiata con la Musica ha funzionato bene, infatti nei due pomeriggi i due concerti di  Luciano Maio, ex componente dei Taberna Mylaensis (sabato 27 maggio) e Tony Canto (domenica 28 maggio) sono stati molto apprezzati.

E le piccole cose non positive saranno già migliorate nella prossima edizione, nel 2018, a cominciare dalla presenza dei vari editori dell’area barcellonesi e di altri che appena saputo di questa nuova inziativa nella nostra provincia che ci hanno contattato epr essere presenti l’anno prossimo.

Questo post Continua con la seconda parte, venerdi 23 giugno.

Mario Benenati

 

Web Hosting

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi